Tra generazioni: lavoro, precariato, partire da sé

16 Ott
Milvia Lidios
Non ero a Paestum, ma seguo qualcosa grazie a voi e alle compagne sarde che ieri a Cagliari ci hanno raccontato molto dell’esperienza. Ho 56 anni e lavoro, ma molte familiari ed amiche sono in mezzo alla precarietà. Il dibattito di questi giorni mi fa riflettere sui rimproveri che loro rivolgono alla mia generazione: dicono che dopo aver tanto lottato contro lo sfruttamento non ha senso incoraggiare le più giovani a sopportare e stringere i denti, e che non si deve accettare di lavorare sei mesi per essere pagate 700 euro, per di più in ritardo enorme.
Effettivamente io ho sempre visto il lavoro come un valore, che mi ha fatto sacrificare talenti personali ed affetti per una paga non certo adeguata alla mia laurea o allo stato di salute e al tempo spesi. Effettivamente fatico ad accettare la scelta di alcune che, stanche di cercare lavoro, hanno persino rinunciato.
Adesso però mi chiedo se davvero non sia più forte la posizione di chi tiene duro su altre cose, mentre il mio tanto liberatorio lavoro ha soffocato i miei desideri, le mie istanze di vita, la mia fiducia nell’umano. Resta il fatto che comunque io ho di che vivere mentre le altre sono occupate saltuariamente e si arrangiano con lavoretti accessori, e spesso devono essere sostenute da noi che abbiamo il lavoro stabile.
Nello stesso tempo gli eventi sembrano ricondurre noi e loro ad una condizione simile, dato che la pensione che noi stiamo maturando non basterà per garantirci una vecchiaia assistita.
A quanto pare il nostro tener duro non ci guadagnerà quella autonomia economica a cui mirava la nostra pazienza nel sopportare la fatica, le umiliazioni e il misconoscimento del nostro lavoro. In fondo, forse, le più giovani stanno solo perseverando nella pratica del partire da sè, con una radicalità e un coraggio nuovi.
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: