venerdì 7 dicembre ore 18-22 – Modena – Udi – Sguardi diversi su Paestum

22 Nov

sede dell’Udi di Modena – via del gambero 77

Nel 1976 si tenne, a Paestum, l’ultimo convegno nazionale del femminismo italiano. Trentasei anni dopo, il 5, 6 e 7 Ottobre scorsi quasi mille donne si incontrano nuovamente, sempre a Paestum, convocate da un documento, PRIMUM VIVERE ANCHE NELLA CRISI : LA RIVOLUZIONE NECESSARIA – la sfida femminista nel cuore della politica, che le invita a confrontarsi  su alcuni temi fondamentali:
1. Voglia di esserci e contare –  qual è l’esperienza delle donne impegnate nei partiti, nelle istituzioni e nel governo delle aziende?
2. Economia lavoro cura – come liberare tutto il lavoro di tutte e tutti, ridefinendone priorità, tempi, modi, oggetti, valore/reddito e rimettendo al centro le persone, nella loro vitale, necessaria variabile interdipendenza lungo tutto l’arco dell’esistenza, e avendo a cuore, con il pianeta, le persone che verranno?
3. Auto–rappresentazione/rappresentanza – come evitare che in alcune la consapevolezza basti a se stessa e si arrenda di fronte all’esigenza di imporre segni di cambiamento e alla fatica del conflitto? E in altre la spinta a contare le allontani dalle pratiche di relazione?
4. Corpo sessualità violenza potere – le relazioni tra donne e uomini sono cambiate. Ma non abbastanza. Sulla scena pubblica questo cambiamento non appare perché il rapporto uomo-donna non viene assunto come questione politica di primo piano. Eppure, solo in questo modo, possono sorgere pratiche politiche radicalmente diverse, produzioni simboliche e proposte per una nuova organizzazione del vivere.
I tre giorni, per quanto intensi, non consentono di esplorare in modo esauriente i temi individuati, ma danno il via ad una voglia rinnovata di parlarsi, di fare insieme elaborazione; mettono in evidenza anche l’esistenza di un passaggio generazionale, dove a volte le femministe storiche vengono percepite dalle giovani donne in un modo non del tutto favorevole e disponibile ad uno scambio aperto.
Dopo Paestum in molte città si replica l’esperienza, in modi diversi ma che indicano lo stesso desiderio di proseguire in questa nuova fase di ricerca.
Come si colloca la realtà modenese? Consultando il corposo materiale disponibile sul blog di Paestum 2012 (primadituttolibere.wordpress.com) balza agli occhi la ricchezza e la vitalità del femminismo modenese, di come, in questi anni, l’elaborazione e la ricerca abbiano continuato ad arricchire l’incontro tra donne: la pratica del partire da sé, il focus sulla relazione, la costruzione di dialogo con le donne migranti, tema che emerge prepotente da Paestum come grande escluso.
Per questo riteniamo importante valorizzare la nostra realtà portando il nostro contributo a questo ampio dibattito nazionale invitandovi a partecipare ad un momento di scambio e confronto.

VENERDI 7 DICEMBRE
dalle 18.00 alle 22.00
presso la sede dell’UDI di Modena, via del Gambero 77
Saranno con noi:
Pina Nuzzo – Laboratorio Donnae
Vittoria Tola – Responsabile di sede UDI nazionale
Verranno proiettati alcuni interventi svolti a Paestum.
Coordina Judith Pinnock
Al fine di organizzare al meglio la serata, vi chiediamo di iscrivervi utilizzando la scheda che segue. La serata sarà prioritariamente basata su uno scambio aperto e paritario tra le partecipanti;  non escludiamo che qualcuna di voi abbia il desiderio di predisporre una riflessione più strutturata su uno o più temi: rispetto a questo vi chiediamo di segnalarlo nella scheda. Inoltre potete prenotare, sempre tramite la stessa scheda, una copia della cartellina, che abbiamo predisposto pensando a chi non avesse possibilità di accedere all’archivio di Paestum pubblicato nel blog primadituttolibere.wordpress.com, e che contiene alcuni interventi, documenti e rassegna stampa. Per la cartellina chiediamo un contributo per le spese  a offerta libera.
La cartellina contiene:
1. Primum vivere, il documento di avvio di Paestum
2. Articolo di IDA DOMINIJANNI  – “DONNE A PAESTUM ARCHEOLOGIA DEL FUTURO” (Il Manifesto)
3. Articolo di NORMA RANGERI –  “LA FORZA E I PROBLEMI DEL FEMMINISMO” (Il Manifesto)
4. Articolo di ROSALGELA PESENTI – “PERCHE’ NON VADO A PAESTUM” – (Il Paese delle Donne on line)
5. Articolo di GIOVANNA PEZZUOLI e LUISA PRONZANO – “LA RIVOLUZIONE SI FA PER ALZATA DI MANO” (La 27ora)
6. Articolo di MARINA TERRAGNI – “GLI SIAMO SERVITE, E NON SERVIAMO PIU’”  (IO Donna)
7. Articolo di IDA DOMINIJANNI  – “LA POLITICA E’ QUI”  (Il Manifesto)
8. Articolo di PINA NUZZO – “..per questo mi sottraggo agli appelli”
(http://laboratoriodonnae.wordpress.com)
9. Articolo di UDI Macare Salento – “dai resoconti di Paestum si capisce che…”
(http://udimacare.wordpress.com)
10. Articolo di MARIELLA GRAMAGLIA – “DOPO PAESTUM” (scritto per Leggendaria)
11. Intervista alla filosofa Federica Giardini di Stefania Scateni – “QUEL FILO CHE LEGA LE DONNE..” (L’Unità)
12. Articolo di MARINA TERRAGNI – “Ho fiducia nella differenza femminile, non si dissolve nelle istituzioni” (dal sito https://primadituttolibere.wordpress.com)

Annunci

Una Risposta to “venerdì 7 dicembre ore 18-22 – Modena – Udi – Sguardi diversi su Paestum”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: