Rassegna Stampa/ 27ora/ Lea Melandri – Il femminismo che ho conosciuto ho criticato l’ideologia

19 Mar

Cara Valeria,

non posso nasconderti la mia sorpresa (risentita) per il giudizio che hai dato del femminismo del ‘passato’ e degli ultimi due anni (Se non ora quando?). Che l’uno sarebbe stato “ideologico” e l’altro “pragmatico”. Non è la prima volta che sento esprimere un giudizio così superficiale e deformante della storia del movimento delle donne in Italia. Ma non aspettavo di sentirmelo ripetere da te, così tranciante e con riferimento all’articolo di Barbara Stefanelli, che diceva il contrario:

“E se ci rendessimo conto che il femminismo in fondo è questo? Non una eredità arcigna. Non una ideologia …ma un movimento che nel tempo ha aiutato le donne a riflettere su se stesse e le ha portate a vivere per sé, a riconoscersi come individui, le ha spogliate finalmente di un codice che le presentava innanzi tutto come ‘figlie di’, ‘moglie di’, ‘madri di’. Un movimento di liberazione da schemi mentali, costruzioni immaginarie e linguistiche che si sono insediate nel Dna della società e si sono infilate sotto la nostra pelle (…) questa identità, fatta di critica e passione, non è una foto in bianco e nero con cui chiedere un vecchio album: è in costruzione, va ancora nutrita”.

leggi tutto

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: