I video integrali delle assemblee plenarie. Paestum 2013 5-6 ottobre 2013

11 Ott

Questi sono i video integrali delle due plenarie di Libera ergo sum, tenutesi a Paestum il 5 e il 6 ottobre. Per la completezza dell’informazione sull’incontro invitiamo anche le partecipanti e le coordinatrici dei laboratori tematici tenutisi nel pomeriggio di sabato 5 a produrre la documentazione in loro possesso (registrazioni video, audio e/o relazioni scritte) per la pubblicazione sul blog.

cliccate qui

Grazie a Nunzia Sca e Circola nel cinema Alice Guy

Annunci

2 Risposte to “I video integrali delle assemblee plenarie. Paestum 2013 5-6 ottobre 2013”

  1. Loretta 12 ottobre 2013 a 11:39 #

    Vedo che sono stati pubblicati i video delle assemblee di Paestum. Mi risulta davvero difficile non avere un moto di rivolta rispetto a questo uso della tecnologia, lo dico partendo da quello che voglio per me stessa e tenendo ben presente la mia tensione verso la libertà. Come dicevo in plenaria, credo che ci sia un grosso problema di condivisione di pratiche. La pubblicazione dei video integrali è nuda verità lasciata alla visione di un pubblico invisibile, di cui non si aveva consapevolezza durante una pratica politica che fa della presenza viva un elemento fondamentale. Se è questa la base per cui sono venuta a Paestum, mi chiedo che giovamento o che senso potrà mai percepire una persona che guarda quei video senza avere la minima sensazione di quello che significava essere lì, mettersi in gioco per rispondere alle altre o rimanere in ascolto e in tensione per quello che accadeva.
    Ormai siamo così abituati all’idea che tutto faccia contenuto da buttarlo sul web senza nessuna remora. Nessuna ha chiarito bene che questo sarebbe successo e la ritengo una cosa grave. Era già accaduto nello scorso incontro a Paestum, ma pensavo che l’esperienza avesse aiutato a comprendere le trappole di questa modalità. Mi rifiuto di essere un contenuto che circola su internet, chi voleva avere una conoscenza diretta di quello che è accaduto avrebbe fatto bene ad esserci. Negli ultimi giorni ho visto tanti post di chi non è venuta, che crede di poter far politica sulla rete o informandosi tra un blog e l’altro. Questa svendita a favore del tempo reale virtuale o del replay continuo la vedo non solo svantaggiosa per una pratica che credo mia, ma anche opprimente nella mia vita quotidiana. A Paestum si parlava di condizioni materiali di vita e di un altalenare tra necessità e libertà. I video come documentazione nuda non sono una cosa necessaria, sono sovrapproduzione di informazioni inutili e morte che ingabbiano. Abbiamo provato a confrontarci sulle questioni relative al reddito, ma forse avremmo dovuto parlare di più di come non essere soggetti attivi che alimentano un’economia dell’inutile. Se si vuole portare le altre o gli altri a conoscenza di quello che è accaduto, credo che il racconto in prima persona e in presenza sia una fonte inesauribile di ricchezza e prima opzione politica per me.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Uno sguardo in presenza/assenza su Paestum 2013 | Paestum 2013 - Libera ergo sum. La rivoluzione necessaria. - 18 ottobre 2013

    […] guardato i video delle due assemblee plenarie di Paestum 2013, col rammarico di non esserci e il piacere di constatare che ci sono stati, […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: