9 novembre: Invito a Milano per le donne di Paestum

15 Ott

di Silvia, Marica, Giulia

Siamo Marica e Silvia, due ragazze aggredite insieme a una terza amica, Giulia, davanti all’Acqua Potabile di Milano, proprietà comunale occupata la sera tra venerdì e sabato 28 settembre scorso dal centro sociale Z.A.M. di Milano (Temporary ZAM 3.0) e da RETE STUDENTI in Movimento Milano, in alternativa a “MI Generation Camp 2013”.

Abbiamo organizzato una giornata di dibattito perché vogliamo che questo avvenimento possa diventare l’occasione di un momento di riflessione all’interno dei movimenti, milanesi e non solo, sui temi di sessismo, fascismo e privatizzazione, che purtroppo si manifestano a volte proprio nelle azioni e nelle parole di chi li vorrebbe contrastare. Invitiamo perciò tutte le donne e le realtà femministe che a Paestum si sono incontrate e che abbiano la possibilità di raggiungerci a Milano, a partecipare a questo confronto.

Dopo l’aggressione di quella notte, svoltasi sulle note di slogan come “Le femministe sono morte negli anni Ottanta”, “Aveva ragione mio padre, le donne devono stare sotto”, “Tagliatevi i peli delle ascelle” e “Dovrebbero bruciarvi vive”, quello che ci ha stupito ancora di più è stato il comunicato con cui il centro sociale dove i fatti sono avvenuti ha risposto al nostro invito a partecipare al dibattito. La pagina sembrava un breviario che percorreva tutte le più vetuste tecniche sessiste di minimizzazione della gravità di episodi di violenza contro le donne: dalla metafora in cui veniamo paragonate a tre cenerentole che se ne vanno in giro nella notte invece che starsene a casa, alla negazione dell’aggressione fisica, che viene definita uno “spiacevole episodio” ma che suvvia, non vi ha lasciato sulla sedia a rotelle!, fino all’accusa di infamia per aver chiamato la polizia.

Il nostro incontro si salda sulle tematiche irrisolte della questione di genere e sull’idea della rivoluzione di genere come unico detonatore di cambiamento reale nella contemporaneità.

Abbiamo accolto l’anno scorso la notizia dell’incontro di Paestum, e i racconti delle donne che vi avevano partecipato, come un segno estremamente positivo, sia perché la capacità di unire finalmente in un discorso comune singole donne come movimenti ci sembrava la prima risposta fattiva a quel tentativo espressosi con grande violenza ed efficacia negli ultimi vent’anni, che aveva completamente relegato il femminismo e le sue elaborazioni teoriche e pratiche come un’esperienza marginale e confinata in un passato irrecuperabile e svuotato di senso e utilità nell’oggi, e in secondo luogo perché la capacità dimostrata dall’assemblea fin dalla prima edizione di recuperare il conflitto come luogo fecondo dello sviluppo del pensiero e della relazione, si trova perfettamente in linea con le nostre modalità di lotta quotidiana al patriarcato.

Ci dividiamo tra Milano e Berlino per la costruzione di un laboratorio luogo di produzione di un immaginario liberato dal patriarcato e punto di approdo e accoglienza per tutte le rifugiate e i rifugiati culturali fornendo le attrezzature tecniche necessarie a tradurre i loro immaginari in immagini, che abbia alla base del suo approccio la femminilizzazione del lavoro intesa come rapporto di orizzontalità tra artista-ideatore e artigiano-realizzatore, con l’intenzione di svincolarsi dalla logica dei servizi e della mano d’opera specializzata.

Proprio perché a Berlino non abbiamo partecipato a questo secondo incontro a Paestum, che abbiamo però seguito in rete.

Speriamo che l’appuntamento milanese del 9 novembre possa essere l’occasione di un rinnovato momento di riflessione e confronto sui temi del sessismo all’interno dei movimenti “a sinistra” e che vi possano partecipare tutte le donne e le realtà femministe che a Paestum si sono incontrate e che abbiano la possibilità di essere con noi a Milano.

Annunci

3 Risposte to “9 novembre: Invito a Milano per le donne di Paestum”

  1. germana buffetti 15 ottobre 2013 a 21:02 #

    ottima idea dove si svolge l’incontro e a che ora per porterci arrivare da Torino in tempo

    • lo scherzo della bandiera 16 ottobre 2013 a 11:42 #

      Ciao Germana, l’incontro sarà dalle 10 alle 18 del 9 novembre. Il luogo sarebbe dovuto essere il Circolo Arci Bellezza, in via Bellezza a Milano, ma proprio ieri ci è arrivata la notizia che avrebbero deciso di non ospitare la giornata di dibattito. Saremo oggi lì per chiarire la faccenda e vi faremo avere notizie al più presto.
      Giulia, Marica e Silvia

      • benz 5 novembre 2013 a 14:24 #

        novità? dove si svolgerà l’incontro? grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: