Archivio | Paestum 2015 RSS feed for this section

Il comunicato stampa

25 Nov

 

Il 4, 5, 6 marzo prossimi a Paestum è convocato un grande incontro nazionale delle Associazioni femministe e delle le donne impegnate a vario titolo nella lotta alla violenza in tutte le sue forme. E’ un appuntamento che ci sembra ineludibile e urgente perché nella scuola pubblica, sui luoghi di lavoro, nel precariato, nella sanità, nella difesa dell’ambiente, nell’accoglienza a rifugiat* e migranti, sono mobilitate moltissime donne che inventano nuove forme di partecipazione e di democrazia.

E’ venuto il momento di incontrarci e tessere un legame fruttuoso fra noi scambiare forza, accrescere la nostra autorevolezza, individuare obiettivi comuni e programmare azioni concrete.

L’Associazione nazionale D.i.Re Donne in rete contro la violenza con

LUD – Libera Università delle Donne, Casa Internazionale delle Donne di Roma, SCOSSE- Associazione di promozione sociale, Associazione Leartemidi, Consultori Privati Laici promuovono questo meeting e invitano tutte a partecipare.

 

D.i.Re è in prima fila nell’organizzazione di questo evento in virtù di una esperienza trentennale nel prevenire e combattere la violenza maschile contro le donne. In questi decenni abbiamo incontrato e sostenuto migliaia di donne nei nostri Centri e da questa pratica nascono tutti i nostri progetti. D.i.Re vuole condividere con tutte la denuncia di una precisa volontà istituzionale di neutralizzare l’azione femminista dei Centri e delle Case delle donne che si battono da anni per far emergere e per contrastare la violenza domestica. Dietro a una falsa apertura ai soggetti sociali coinvolti, il Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere, mette ai margini e strangola proprio i Centri Antiviolenza. Il segno regressivo di questo Piano è lo stesso che si manifesta nel depauperamento della scuola, della sanità, del welfare, ricacciando le donne in casa a funzionare come ammortizzatori sociali. In tutti questi ambiti sono le donne a opporsi, a inventare nuove forme di resistenza, a tenere aperto lo spazio pubblico del confronto, del dibattito, del cambiament

PER ADESIONI SCRIVETECI A: libereprimaditutto@gmail.com

DOWNLOAD .pdf: comunicato paestum

 

L’insostituibile leggerezza dell’esserci

28 Ott

di leartemidi

Ripartiamo da lì. Dalla domanda di Femminile Plurale (Perché non ci sarà Paestum 2014). Commentando quell’articolo avevamo già cercato di mettere a fuoco quelle che secondo noi nello svolgimento dell’ultimo incontro erano state le radici dei conflitti verificatisi durante e dopo Libera ergo sum, che poi a loro volta avevano determinato, nel loro sovrapporsi, un generale “allontanamento” dal blog e dalla stessa idea di riproporre l’incontro quest’anno. Perché in realtà nessuna ha “deciso” di non farlo, è “successo”, semplicemente.

Continua a leggere