Tag Archives: differenza

Il percorso maschile e Paestum

13 Set

di Stefano Ciccone e Claudio Vedovati

L’incontro nazionale promosso dalle donne a Paestum è un appuntamento che ci riguarda, come uomini. Ha già prodotto pensiero e ha affermato il carattere politico della relazione tra donne, spostando il discorso pubblico. Questa relazione non ci comprende, ma comunque ci trasforma e trasforma il mondo in cui viviamo, genera la necessità e la possibilità di un cambiamento nelle nostre vite. Se la libertà femminile ha cambiato il mondo, essa ha cambiato anche gli uomini: per noi è stata l’occasione per costruire anche un percorso di libertà maschile. Il nostro percorso individuale e collettivo come uomini è il frutto anche dalla relazione con il pensiero e la pratica delle donne, con il loro sapere e con il loro differente sguardo sul mondo.

Continua a leggere

La politica delle donne è politica per tutti

11 Set

di Laura Colombo e Sara Gandini

A Mantova, il 7 settembre, durante l’incontro “Alle radici di una nuova convivenza” del Festival di Letteratura in cui si presentava il libro “Sovrane” di Annarosa Buttarelli, è capitato qualcosa di importante. Stefano Rodotà, davanti a una platea di centinaia di uomini e donne, ha riconosciuto il debito che ha nei confronti del sapere politico delle donne. Un sapere da cui ha imparato molto, senza rendersi conto che si trattava di pensiero e pratica femminili. Un uomo della sua età e con la sua esperienza ha riconosciuto pubblicamente la sua parzialità e si è messo in ascolto, dichiarando quanto la politica istituzionale non esaurisca il senso della politica e sottolineando che esistono livelli in cui agisce efficacemente la politica delle donne, al di là delle istituzioni.

Continua a leggere

La guerra dei sessi è finita

23 Ago

di Adriana Sbrogiò

Cara Sara, Cara Laura,

vi ringrazio per il vostro invito di venire a Paestum in compagnia degli uomini con cui abbiamo fatto un cammino politico e di ricerca. Esprimo il mio pensiero in merito.

Continua a leggere

C’è differenza e differenza

22 Ago

di Imma Barbarossa

Ho letto un piccolo libro, recensito tempo fa su «il manifesto»: si tratta di un dialogo tra Luisa Cavaliere e Lia Cigarini dal titolo C’è una bella differenza. Parla di Paestum 2012. Non vi ho trovato quello che secondo me fu l’evento dirompente di Paestum 2012, il protagonismo delle giovani donne che si presero la scena esponendosi senza riserve e mostrandosi verso le “storiche” riconoscenti ma non debitrici: spostarono più in là il senso sia della differenza sia della libertà femminile. Secondo me per tutte. Almeno per me.

Continua a leggere