Tag Archives: laboratori

I laboratori di Paestum 2013: Pratiche di autodeterminazione: corpi e sessualità

1 Nov

Il blog di Paestum riprende un bel progetto di Alessandra Pigliaru che per il suo blog Gli occhi di Blimunda sta raccogliendo, da alcune donne che hanno partecipato, report dei 9 laboratori svoltisi a Paestum nel pomeriggio di sabato 5 ottobre. Questo progetto è innanzitutto un modo di dare conto dell’attività avvenuta in gruppi più piccoli rispetto alle plenarie, rendendo disponibili a tutte le esperienze che a Paestum si sono vissute in parallelo. Inoltre offre uno spazio per maturare riflessioni nel “dopo”. Infine, è anche un invito a tutte le donne partecipanti a inviare a questo blog (compilando la mascherina che si trova in corrispondenza di “Mail“, nel menu in alto) articoli, racconti e riflessioni su quell’esperienza. Questo ottavo articolo è dedicato al laboratorio “Pratiche di autodeterminazione: corpi e sessualità”  (per il primo “Autocoscienza” qui, per il secondo “Sessualità, amore, violenza” qui, per il terzo “Welfare e nuove cittadinanze” qui, per il quarto “Cura di sè, delle relazioni, del mondo”qui, per il quinto “Maternità – non maternità” qui, per il sesto “Pedagogia della differenza” qui, per il settimo “Lavoro – Economia” qui). Buona lettura!

***

Le conversazioni sui Laboratori dell’incontro Libera ergo sum, sono quasi giunte al termine. Quella che viene condivisa oggi è il frutto di uno scambio avuto con le donne che fanno parte del collettivo AlterEva. Ringrazio Silvia Landi, Giulia Druetta, Nicole Braida, Macarena Cataldo Hernandez, Alessandra Macri e Blerta Rrema per la restituzione intorno alle “Pratiche di autodeterminazione: corpi e sessualità”.

Continua a leggere

I laboratori di Paestum 2013: Lavoro – Economia

28 Ott

di Alessandra Pigliaru

Il blog di Paestum riprende un bel progetto di Alessandra Pigliaru che per il suo blog Gli occhi di Blimunda sta raccogliendo, da alcune donne che hanno partecipato, report dei 9 laboratori svoltisi a Paestum nel pomeriggio di sabato 5 ottobre. Questo progetto è innanzitutto un modo di dare conto dell’attività avvenuta in gruppi più piccoli rispetto alle plenarie, rendendo disponibili a tutte le esperienze che a Paestum si sono vissute in parallelo. Inoltre offre uno spazio per maturare riflessioni nel “dopo”. Infine, è anche un invito a tutte le donne partecipanti a inviare a questo blog (compilando la mascherina che si trova in corrispondenza di “Mail“, nel menu in alto) articoli, racconti e riflessioni su quell’esperienza. Questo settimo articolo è dedicato al laboratorio Lavoro – Economia (per il primo “Autocoscienza” qui, per il secondo “Sessualità, amore, violenza” qui, per il terzo “Welfare e nuove cittadinanze” qui, per il quarto “Cura di sè, delle relazioni, del mondo”qui, per il quinto “Maternità – non maternità” qui, per il sesto “Pedagogia della differenza” qui). Buona lettura!

***

Il progetto delle restituzioni laboratoriali ha previsto numerosi scambi (li ritrovate elencati in calce al presente post). Ne sono molto contenta e grata, soprattutto perché l’iniziativa ha preso una piega ben al di sopra di quella che mi aspettavo. Qualcuna direbbe che si tratta dell’imprevisto delle relazioni, io aggiungo che è il bello delle pratiche femministe che a Paestum hanno avuto modo di esprimersi ed essere messe a tema, proprio al cuore della politica.

Oggi sono in compagnia di Irene Strazzeri, le ho fatto tre domande sul laboratorio dedicato al tema Lavoro – economia.

Continua a leggere

I laboratori di Paestum 2013: Pedagogia della differenza

26 Ott

di Alessandra Pigliaru

Il blog di Paestum riprende un bel progetto di Alessandra Pigliaru che per il suo blog Gli occhi di Blimunda sta raccogliendo, da alcune donne che hanno partecipato, report dei 9 laboratori svoltisi a Paestum nel pomeriggio di sabato 5 ottobre. Questo progetto è innanzitutto un modo di dare conto dell’attività avvenuta in gruppi più piccoli rispetto alle plenarie, rendendo disponibili a tutte le esperienze che a Paestum si sono vissute in parallelo. Inoltre offre uno spazio per maturare riflessioni nel “dopo”. Infine, è anche un invito a tutte le donne partecipanti a inviare a questo blog (compilando la mascherina che si trova in corrispondenza di “Mail“, nel menu in alto) articoli, racconti e riflessioni su quell’esperienza. Questo sesto articolo è dedicato al laboratorio Pedagogia della differenza (per il primo “Autocoscienza” qui, per il secondo “Sessualità, amore, violenza” qui, per il terzo “Welfare e nuove cittadinanze” qui, per il quarto “Cura di sè, delle relazioni, del mondo”qui, per il quinto “Maternità – non maternità” qui). Buona lettura!

***

Per il sesto appuntamento riguardante i laboratori svoltisi nel pomeriggio del 5 ottobre a Paestum, ho incontrato Antonia De Vita, Valentina Festo e Alessio Miceli. Vorrei ringraziarli per il tempo che mi hanno dedicato e per aver desiderato partecipare all’iniziativa di restituzione che ha preso avvio qui pochi giorni fa.

Continua a leggere

Democrazia, autogoverno e istituzioni

24 Ott

di Maria Grazia Sentinelli 

Provo a fare un resoconto del laboratorio, anche se sento la difficoltà di dar conto di tutto quello emerso, considerando che eravamo circa 70 e che dato il limitato tempo a disposizione non si è riuscite ad interloquire come necessario, volendo dare la possibilità a ciascuna di prendere la parola almeno una volta.

Abbiamo cominciato interrogandoci su come le diverse pratiche politiche delle donne siano riuscite a modificare, oltre noi stesse e la nostre vite, anche il contesto sociale e il mondo “altro” governato dal simbolico patriarcale .

Continua a leggere

I laboratori di Paestum 2013: Maternità – non maternità

24 Ott

di Alessandra Pigliaru

Il blog di Paestum riprende un bel progetto di Alessandra Pigliaru che per il suo blog Gli occhi di Blimunda sta raccogliendo, da alcune donne che hanno partecipato, report dei 9 laboratori svoltisi a Paestum nel pomeriggio di sabato 5 ottobre. Questo progetto è innanzitutto un modo di dare conto dell’attività avvenuta in gruppi più piccoli rispetto alle plenarie, rendendo disponibili a tutte le esperienze che a Paestum si sono vissute in parallelo. Inoltre offre uno spazio per maturare riflessioni nel “dopo”. Infine, è anche un invito a tutte le donne partecipanti a inviare a questo blog (compilando la mascherina che si trova in corrispondenza di “Mail“, nel menu in alto) articoli, racconti e riflessioni su quell’esperienza. Questo quinto articolo è dedicato al laboratorio Maternità – non maternità (per il primo “Autocoscienza” qui, per il secondo “Sessualità, amore, violenza” qui, per il terzo “Welfare e nuove cittadinanze” qui, per il quarto “Cura di sè, delle relazioni, del mondo” qui). Buona lettura!

Continua a leggere