Tag Archives: lettera di invito 2013

Intervista su Paestum 2013 – Libera ergo sum

11 Set

Pubblichiamo il video dell’intervista che Chiara Melloni e Ilaria Durigon (Femminile Plurale) hanno rilasciato a Pia Brancadori per Server Donne. Una chiaccherata su Paestum 2013, sulla lettera di invito, sul significato del “Libera ergo sum” e sulle aspettative rispetto all’incontro nazionale.

La politica delle donne è politica per tutti

11 Set

di Laura Colombo e Sara Gandini

A Mantova, il 7 settembre, durante l’incontro “Alle radici di una nuova convivenza” del Festival di Letteratura in cui si presentava il libro “Sovrane” di Annarosa Buttarelli, è capitato qualcosa di importante. Stefano Rodotà, davanti a una platea di centinaia di uomini e donne, ha riconosciuto il debito che ha nei confronti del sapere politico delle donne. Un sapere da cui ha imparato molto, senza rendersi conto che si trattava di pensiero e pratica femminili. Un uomo della sua età e con la sua esperienza ha riconosciuto pubblicamente la sua parzialità e si è messo in ascolto, dichiarando quanto la politica istituzionale non esaurisca il senso della politica e sottolineando che esistono livelli in cui agisce efficacemente la politica delle donne, al di là delle istituzioni.

Continua a leggere

Alcune riflessioni per un laboratorio

11 Set

di Lea Melandri

Nella speranza di poter essere in condizioni di venire a Paestum, dopo una brutta caduta estiva –ragione per cui non sono stata presente come avrei voluto nella discussione che si è aperta sul blog–  vorrei proporre alcune riflessioni per un laboratorio. I temi indicati nella Lettera di invito sono tanti e forse potremmo tentare di accorparne alcuni, in modo da mettere in evidenza i “nessi” che ci sono tra uni e gli altri. Riconoscere la diversità degli interessi e delle pratiche che contraddistinguono oggi il femminismo – e più in generale l’impegno culturale e politico della donne – è importante, ma se ci si incontra è anche per uscire dalla frammentazione, dagli specialismi o da contrapposizioni infondate, che indeboliscono l’azione di tutte.

Continua a leggere

Autocoscienza: un laboratorio a Paestum 2013

10 Set

In contributo al laboratorio Autocoscienza

da Angela Addorisio, Annika Langstrumpf, Cinzia Marroccoli, Daniela Pellegrini, Donatella Proietti Cerquoni, Emanuela Borrelli, Leda Bubola, Lorella Molteni, Maria Adami, Maria Grazia Patronaggio, Marina De Carneri, Paola Mazzei,  Paola Zaretti, Rossana Mennella Esposito, Valentina Valentino

Desideriamo contribuire alla formulazione del programma dei lavori così come previsto dalla Lettera di invito.
Siamo alcune donne impegnate in una esperienza di Autocoscienza on line e proponiamo un Laboratorio specificamente dedicato ad essa, dal momento che la consideriamo centrale per le donne che si riconoscono nel Femminismo Radicale.

Maternità sì – maternità no? C’è dentro qualcosa di più

10 Set

In contributo al laboratorio “Maternità e non Maternità”

di Franca Clemente

Nella lettera di invito a Paestum si individua la necessità di “alzare la posta” di un discorso interrotto un anno fa, focalizzando le questioni aperte e urgenti, e l’emergenza che drammatizza il peso del patriarcato e non permette una vita dignitosa. Necessità quindi di un confronto per “tessere la politica delle donne”. Perché la possibilità di un inizio, la possibilità del nuovo, sta nel concetto stesso di libertà femminile, e oggi la libertà delle donne è soffocata nelle maglie di una rete che si stringe sempre più.

Continua a leggere