Tag Archives: mutualità

La mia banca è differente?

5 Apr

di Femminile Plurale

 

Sull’incontro “Donne che sostengono la libertà delle donne” tenutosi il 29 marzo presso la Casa delle donne di Milano

Premessa: Ogni volta che partecipiamo ad un incontro politico, noi di FP siamo abituate a farne un piccolo report. Ciò rappresenta per noi un modo importante per coinvolegere e per far conoscere a coloro che non hanno potuto partecipare ciò che si è detto, se e quali passi avanti si sono fatti. Il senso di questi report non è meramente ricostruttivo, ma partecipativo.

Continua a leggere…

29 marzo, Milano: Donne che sostengono la libertà delle donne

16 Mar

Care amiche,

nel link riportato sotto trovate l’invito al secondo incontro sul problema della Mutualità – “Donne che sostengono la libertà di altre donne”– che si terrà a

Milano – Casa delle Donne – via Marsala 8 – sabato 29 marzo 2014- h.10,30 –16,30

https://primadituttolibere.wordpress.com/2014/01/21/29-marzo-incontro-casa-delle-donne-di-milano-donne-che-sostengono-la-liberta-delle-donne/

Chi può lo faccia girare, lo inserisca nella sezione appuntamenti dei propri siti, eccetera.

In allegato trovate la relazione che Elda Guerra ha fatto al primo incontro a Bologna, il 23 novembre scorso, e il report del medesimo di Nicoletta Gandus.

In attesa di rivedervi il 29 marzo, un abbraccio da

Lea Melandri, Elda Guerra, Paola Patuelli, Sabina Izzo, Marzia Vaccari, Chiara Melloni, Nicoletta Gandus, Fiorella Cagnoni, Giovanna Grignaffini e tutte le donne presenti all’incontro di Bologna.

Elda Guerra, Relazione incontro Bologna, 23 novembre 2013

Nicoletta Gandus, Report Bologna, 23 novembre 2013

29 marzo: Incontro a Milano – Donne che sostengono la libertà delle donne

21 Gen

Care amiche,

da parte di Elda Guerra, Marzia Vaccari, Paola Patuelli, Sabina Izzo, Lea Melandri, Nicoletta Gandus e tutte le donne presenti al primo incontro, siamo felici di invitarvi a Milano sabato 29 marzo presso la nuova Casa delle Donne di via Marsala 8, dalle ore 10.30 alle ore 16.30 circa per dare seguito a “Donne che sostengono la libertà delle donne”, l’incontro svolto il 23 novembre 2013 a Bologna, presso il Centro delle donne di via del Piombo 5, che aveva messo a tema come “in contesti e periodi diversi, gruppi o singole donne hanno sostenuto con patrimoni personali, raccolte collettive, forme di imprenditoria il movimento delle donne e i progetti politici ed esistenziali di libertà femminile” (qui il testo dell’invito).

Dall’incontro bolognese era emersa da parte di tutte le presenti la volontà di creare una Cassa o un Fondo nazionale di cui si rendesse responsabile tutto il nostro movimento. A questi importanti temi daremo continuità a Milano, cercando di affrontare concretamente la forma giuridica da dare al progetto, avvalendoci dei suggerimenti e dell’esperienza cooperativistica delle amiche di Ravenna e di Bologna. Trovate un resoconto di quel primo incontro qui. Presto su questo blog saranno pubblicati il video dell’assemblea di Bologna e la relazione introduttiva di Elda Guerra.

Per piacere confermate quanto prima la vostra presenza (potete utilizzare lo spazio dei commenti sottostante) per permettere di organizzare al meglio l’accoglienza di tutte.

A presto a Milano!

23 novembre: Incontro a Bologna – Donne che sostengono la libertà delle donne

29 Ott

di Elda Guerra e Marzia Vaccari

Carissime amiche,

desideriamo invitarvi a Bologna, sabato 23 novembre, nella sala dell’Archivio del Centro delle donne (via del Piombo, 5) per un incontro che si svolgerà dalle 10.30 fin verso le 16-16.30. Il titolo dell’iniziativa è Donne che sostengono la libertà delle donne.

Da tempo pensiamo di organizzare un momento di approfondimento  su come, in contesti e periodi diversi,  gruppi o singole donne hanno sostenuto con patrimoni personali, raccolte collettive, forme di imprenditoria il movimento delle donne e i progetti politici ed esistenziali di libertà femminile. L’idea è nata dalle difficoltà crescenti nella  crisi attuale a mantenere in vita quanto  abbiamo costruito e ad aprire nuovi spazi di espressione e creatività.

Continua a leggere