Tag Archives: pedagogia della differenza

12-13 aprile, Verona: Donne e uomini reinventano il presente educativo

18 Mar

Care amiche,

durante il laboratorio Pedagogia della differenza a Paestum 2013, abbiamo condiviso molte riflessioni ed esperienze oltre che il desiderio manifestato da donne e uomini di essere parte attiva del cambiamento nei contesti in cui a vario titolo educano e formano.

Ci siamo salutate con la volontà di dare continuità al nostro scambio e di rifare il punto sui risultati maturati da donne e uomini, anche alla luce della libertà femminile. In quel Laboratorio avevamo preannunciato un Incontro Nazionale nella primavera al quale ora abbiamo il piacere di invitarvi.

L’incontro si terrà a Verona il 12 e 13 aprile dal titolo: Sono cambiate molte cose. Donne e uomini reinventano il presente educativo.

Trovate la Lettera d’invito nel nostro blog, completo di tutte le informazioni necessarie e i materiali.

Ci muove a questo invito la fiducia nelle relazioni, nella capacità di dare lingua all’esperienza, di abbattere steccati e condividere sempre più ciò che ci sta a cuore.

L’incontro è promosso da:

Alessio Miceli (Maschile Plurale), Clara Bianchi e Maria Cristina Mecenero (Maestre in ricerca e in movimento), Vita Cosentino (rivista Via Dogana), Anna Maria Piussi (Università di Verona), Marina Santini (Autoriforma della scuola), Sara Gandini (Libreria delle donne di Milano), Salvatore Guida (Stripes), Maria Piacente (Pedagogika), Antonia De Vita (Università di Verona), Antonietta Lelario (Le città vicine) Gian Piero Bernard (La Merlettaia)

Continua a leggere

Annunci

“Scardiniamo l’istituzione dentro di noi”: uomini e donne a scuola di femminismo

2 Dic

di Antonietta Lelario, Laura Colombo e Sara Gandini 

C’è la mamma col gonnellone (questa è Sara) e quella con il tailleurino, c’è quello in giacca e cravatta e il sessantottino col codino. C’è la mamma sudamericana che fortunatamente quest’anno non lavora di sabato e può organizzare il laboratorio per cuocere i biscotti, e il papà professore, che si arrabbia perché la locandina per il mercatino di Natale non ha una grafica accattivante. C’è la mamma con il figlio dislessico, che non si accontenta che diano dei compiti più facili ma pretende che a scuola ci sia una biblioteca con libri adatti. E poi la “commissione disabilità”, creata dai genitori ma che pretende interlocutori attenti anche tra i professori. È stato pure inventato l’Aperilibro: aperitivo e libro per un’offerta. I soldi andranno spesi per comprare le lavagne multimediali (ogni classe ne ha una), i pc, lezioni extra per fare i compiti per chi ne ha bisogno.

Continua a leggere

I laboratori di Paestum 2013: Pedagogia della differenza

26 Ott

di Alessandra Pigliaru

Il blog di Paestum riprende un bel progetto di Alessandra Pigliaru che per il suo blog Gli occhi di Blimunda sta raccogliendo, da alcune donne che hanno partecipato, report dei 9 laboratori svoltisi a Paestum nel pomeriggio di sabato 5 ottobre. Questo progetto è innanzitutto un modo di dare conto dell’attività avvenuta in gruppi più piccoli rispetto alle plenarie, rendendo disponibili a tutte le esperienze che a Paestum si sono vissute in parallelo. Inoltre offre uno spazio per maturare riflessioni nel “dopo”. Infine, è anche un invito a tutte le donne partecipanti a inviare a questo blog (compilando la mascherina che si trova in corrispondenza di “Mail“, nel menu in alto) articoli, racconti e riflessioni su quell’esperienza. Questo sesto articolo è dedicato al laboratorio Pedagogia della differenza (per il primo “Autocoscienza” qui, per il secondo “Sessualità, amore, violenza” qui, per il terzo “Welfare e nuove cittadinanze” qui, per il quarto “Cura di sè, delle relazioni, del mondo”qui, per il quinto “Maternità – non maternità” qui). Buona lettura!

***

Per il sesto appuntamento riguardante i laboratori svoltisi nel pomeriggio del 5 ottobre a Paestum, ho incontrato Antonia De Vita, Valentina Festo e Alessio Miceli. Vorrei ringraziarli per il tempo che mi hanno dedicato e per aver desiderato partecipare all’iniziativa di restituzione che ha preso avvio qui pochi giorni fa.

Continua a leggere

Ricominciamo dall’esperienza

29 Lug

di Antonietta Lelario e Vita Cosentino (dell’autoriforma della scuola)

Siamo molto contente che le organizzatrici di Paestum 2013 abbiano deciso di dedicare uno dei laboratori alla Pedagogia della Differenza. È proprio il momento buono per rilanciare in grande un discorso sulla scuola e l’educazione, troppo spesso ormai si ha a che fare solo con “l’emergenza”. Fare fronte a continui tagli e a normative sempre più invasive rende difficile lavorare bene e costringe a risposte reattive e frustranti.

Continua a leggere